Qualifiche Mondiali 2018: Chi ha passato il turno

Il vostro Mimmo vi fa un breve riepilogo su tutte le squadre che hanno passato le qualificazioni! Il Mondiale 2018 resterà nella storia come uno dei peggiori per la storia di noi italiani che proprio quest’anno siamo rimasti fuori. Il sogno degli azzurri, e di ogni singolo italiano, si spezza proprio a San Siro per via di quel fatidico 0-0 contro la Svezia, la stessa Svezia che non si qualificava ai Mondiali da ben 8 anni. L’Italia non andrà ai Mondiali di Russia 2018 e ciò non accadeva dal lontano 1958.

Mondiali Russia 2018: qualificazioni

Con l’amaro in bocca vediamo adesso quali sono le squadre che hanno superato la qualificazione. Una Nazionale era sicura sin dall’inizio di partecipare ai prossimi Mondiali: la Russia, in quanto Paese ospitante. Dal vecchio continente partiranno altre 13 squadre. Le 9 prime classificate nei gironi, più le 4 vincitrici dei playoff. Si sono guadagnate il pass diretto Germania, Inghilterra, Spagna, Belgio, Polonia, Serbia, Islanda, Francia e Portogallo. Vediamo nell’immagine sottostante, e in dettaglio, tutte e 32 le squadre partecipanti a questi Mondiali Russia 2018:

Mondiali 2018: ecco tutti i gironi

La Germania campione in carica se la vedrà con Messico, Svezia e Corea del Sud: lo ha stabilito il sorteggio per la fase a gironi della Coppa del Mondo FIFA 2018 svoltosi a Mosca. Ecco tutti i gironi:

Gruppo A: Russia (nazione ospitante), Arabia Saudita, Egitto, Uruguay;
Gruppo B: Portogallo, Spagna, Marocco, Iran;
Gruppo C: Francia, Australia, Perù, Danimarca;
Gruppo D: Argentina, Islanda, Croazia, Nigeria;
Gruppo E: Brasile, Svizzera, Costa Rica, Serbia;
Gruppo F: Germania, Messico, Svezia, Corea del Sud;
Gruppo G: Belgio, Panama, Tunisia, Inghilterra;
Gruppo H: Polonia, Senegal, Colombia, Giappone.

Mondiali 2018: le squadre favorite

Brasile e Argentina sono sicuramente tra le favorite che risaltano rispetto alle altre squadre all’inizio di ogni mondiale. Non so cosa sia più doloroso però, l’Italia che non riuscì a qualificarsi per il 1958 o la sconfitta per il 7-1 del Brasile contro la Germania. Ovviamente altri tempi, altre storie. Il Brasile ha subito molteplici cambiamenti e sicuramente Neymar è uno di quei talenti che porteranno grande orgoglio in questo campionato.
Argentina salva per un pelo riesce a qualificarsi grazie alla perseveranza di quel Lionel Messi che riesce a strappare la rete contro un Ecuador dalla difesa, quasi, inespugnabile. Cosa che a noi italiani non è riuscita contro la difesa serrata della Svezia.
Come sempre in Europa possiamo sicuramente vantarci di avere grandi squadre e anche per questo campionato nessuno potrà evitare le grandi potenze che sono la Germania, Francia e Spagna. Impossibile ignorare la nazionale tedesca che 4 anni fa vinse il titolo di Campioni del Mondo.
Sebbene non abbia esordito agli Europei, la Germania ha avuto sicuramente modo di rifarsi per le qualificazioni dei Mondiali con ben 10 vittorie in altrettanti incontri (43 reti segnate e solo 4 goal subiti).