Serie A, ecco le probabili formazioni per il turno numero 27

Ancora un weekend molto importante in Serie A, dopo le fatiche delle partite europee, con scontri al vertice e la lotta salvezza che entra nel vivo: vediamo insieme quali sono gli orientamenti e le scelte dei tecnici delle 20 squadre, come sempre alle prese con infortuni, squalifiche e turnover.

Il calendario del 27esimo turno di campionato mette in scena ben due big match: questa settimana, infatti, l’attenzione principale si concentra in particolare sul derby d’Italia, domenica sera alle 20.45 allo Juventus Stadium, e sul posticipo di lunedì al Franchi di Firenze tra i padroni di casa e il Napoli. Ma non è solo la lotta al vertice e alle posizioni per la qualificazione Champions a vivacizzare la giornata, perché ci sono anche importanti scontri salvezza, come quello tra Sampdoria e Frosinone. Grazie al supporto della redazione di Serie A News, intanto, andiamo a dare un’occhiata alle probabili formazioni delle squadre di serie A per la giornata di oggi, ottava del girone di ritorno e ventisettesima assoluta.

Le decisioni del giudice

Partiamo, come di consueto, dall’elenco degli squalificati dal giudice sportivo Tosel, che ha diramato il consueto comunicato, segnalando ben 12 calciatori: la punizione più pesante è stata inflitta al difensore (nonché capitano e goleador) dell’Empoli, Lorenzo Tonelli, fermato per tre turni dopo l’espulsione e la plateale protesta (il gesto delle manette come Mourinho alcuni anni fa), oltre a lui, ai box per una giornata gli espulsi A. Conti (Atalanta), V. Moras (Hellas Verona), N. Spolli (Chievo) e S. Missiroli (Sassuolo, altro uomo importante per il Fantacalcio). Ammonizione pesante invece, perché già in diffida, quella subita da Hallfredson (Verona), Izzo (Genoa), Pinzi (Chievo) e da alcune pedine molto importanti per i propri tecnici e i bonus fantacalcio, come Montolivo, Brozovic, Benassi e Saponara.

La lotta per la vetta

probabili formazioni serie aCome dicevamo, c’è grande fermento per l’incontro tra Juventus e Inter, che arrivano all’appuntamento in condizioni differenti: i Campioni d’Italia hanno riconquistato il primo posto in classifica e vogliono allungare sul Napoli, ma devono fare i conti con i postumi del match di Champions League; i nerazzurri, invece, vivono una fase altalenante, ma vorranno comunque “vendicare” il clamoroso 3-0 subito nella semifinale di andata di Coppa Italia, lo scorso mese. Allegri può sorridere per i recuperi di Chiellini, Alex Sandro e Asamoah (i primi due probabili dal primo minuto), mentre Marchisio non dovrebbe essere rischiato; Mancini ha problemi a centrocampo, dove sono arruolabili solo Medel e l’ex Felipe Melo. Lunedì sera invece spazio al bel gioco nel posticipo tra Fiorentina e Napoli, sfida tra terza e seconda in classifica: entrambe le squadre hanno alle spalle il turno in Europa, e perciò è probabile assistere a un po’ di turnover, con spazio alle seconde linee.

Zona Europa

La ritrovata Roma di Spalletti affronta l’Empoli, alle prese con grandi problemi di formazione per l’assenza di due elementi fondamentali come Tonelli e Saponara; nei giallorossi, invece, preoccupano solo le condizioni di Manolas e Florenzi, influenzati, mentre Totti (dopo il clamore dei giorni scorsi) dovrebbe essere convocato. Il Milan invece gioca a San Siro contro un Torino in crisi: nei rossoneri dovrebbero tornare dall’inizio Romagnoli e Bertolacci, mentre i granata hanno l’infermeria piena (out Gazzi, Bovo e Avelar) e si affidano alla coppia offensiva Immobile-Belotti, con l’ex Maxi Lopez in panchina. Turno interno per la Lazio, che lunedì sfida il Sassuolo all’Olimpico, con Matri che potrebbe essere schierato dal primo minuto.

Lotta salvezza

Alta tensione anche in coda alla classifica, e in particolare per lo scontro tra Sampdoria e Frosinone: per Montella e Stellone pochi problemi di indisponibili, e dunque tutte le scelte si baseranno sugli ultimi allenamenti; per ora, sembra destinato ancora alla panchina Cassano, mentre Muriel scalpita per una maglia da titolare. Interessante anche la partita tra l’Udinese e il rivitalizzato Hellas Verona, che tenterà di conquistare punti anche su un campo complicato, mentre il Carpi ospita l’Atalanta nell’anticipo delle ore 18 del sabato.