1xBet: il bookmaker che ha conquistato la serie A

La serie A è una vetrina di lusso, non soltanto per i calciatori che ambiscono a costruire un giorno la più rosea delle carriere o per gli sponsor che vedono annualmente moltiplicarsi in maniera esponenziale i loro affari grazie agli spot passati durante le partite di calcio ed ai cartelloni disseminati qui e là a bordo campo.

La serie A, soprattutto in un paese come l’Italia tradizionalmente legato in maniera viscerale a questo genere di sport, alimenta infatti gli affari di un vasto indotto. All’interno di quest’ultimo trovano ovviamente ampio spazio anche le agenzie, fisiche o virtuali, deputate a raccogliere le scommesse degli appassionati e dei semplici telespettatori.

Tra le aziende che hanno recentemente sottoscritto un contratto on la massima lega e che sono quindi autorizzate al momento a svolgere il ruolo di bookmaker in Italia, non si può non annoverare 1xBet.

1xBet: una vecchia conoscenza

Forse i più attenti lettori di riviste e quotidiani avranno fatto un salto sulla sedia apprendendo che 1xBet è al momento l’International Presenting Partner del nostro campionato. Come mai? Semplicemente perché chi ha buona memoria ricorderà che la piattaforma russa provò a fare il suo ingresso trionfale in Italia già l’anno scorso ma che il tutto si concluse con un grosso buco nell’acqua.

1xBet infatti avrebbe voluto sottoscrivere un contratto con la lega A per accaparrarsi il diritto di agire sui mercati internazionali di betting (sarebbero state escluse dal contratto tutte le partite italiane) pur non avendo alcun tipo di autorizzazione in tal senso. Sebbene all’epoca si ventilasse la possibilità di un accordo tra le due parti però l’opinione pubblica, e successivamente anche quella ufficiale, optò per un secco rifiuto e chiuse le porte in faccia ad 1xBet.

Oggi però il bookmaker russo ha ottenuto finalmente il suo scopo ed entra quindi con orgoglio da quelle stesse porte che gli erano state sbattute sul grugno appena un anno prima.

Il nuovo accordo

L’accordo da poco sottoscritto con la massima serie italiana prevede che la piattaforma resti attiva nel nostro paese almeno sino al campionato del 2020-2021 e che, oltre alle partite nazionali, possa proporre agli scommettitori una lunga serie di competizioni disputate nel vecchio continente, ma in America (dall’estrema punta del Canada all’altrettanto estrema punta dell’Argentina), in Medio Oriente e persino in buona parte del continente africano.

Inoltre la società godrà del diritto di esporre il logo aziendale in tutte le partite di serie A trasmesse in streaming.

E’ sicuro scommettere su 1xBet?

E’ bene chiarire subito, a scanso di spiacevoli equivoci, che allo stato attuale delle cose 1xBet non gode di licenza AAMS né delle necessarie concessioni richieste in Italia per operare nel settore. Tuttavia utilizzare questo bookmaker nel nostro paese è perfettamente legale e, sebbene non sia il caso della piattaforma russa, qualora lo staff commettesse degli illeciti legati al mondo delle scommesse, nessuno dei suoi clienti potrebbe mai essere perseguito dalla legge.

In ultimo torna utile sapere che il sito in questione si è già premurato di chiedere agli organi competenti il rilascio di tutte le concessioni necessarie per poter regolarmente operare in Italia. Per adesso quindi la società è in attesa del responso dell’Agenzia Dogane e Monopoli che ha comunque fatto sapere che quanto prima assegnerà delle nuove concessioni.

Nell’attesa perché non sfruttare gli ottimi servizi resi da Betrally? Anche in questo caso il sito in questione si occupa di betting e, ad oggi, può essere definito come il miglior bookmaker straniero a cui sia possibile accedere dall’Italia. La piattaforma quindi si pone come validissima alternativa ai siti con licenza AAMS.

Altri Bookmakers 2018 Validi con i Propri rispettivi Bonus:

  1. Bonus Snai di 5€ GRATIS + 250€
  2. Bonus Unibet del Raddopio del deposito fino a 50€
  3. Bonus Netbet fino a 200€